L’OCCASIONE DA COGLIERE

28-07-2011
Un invito “a crederci”: dal responsabile didattico ai ragazzi del Faro
Autore: 
Massimo Biagiotti Lena

La non semplice situazione economico – finanziaria che stiamo attraversando, quanto potrà pesare sui rapporti interpersonali e sulla nostra società?
Osservando il presente, possiamo notare come lo scollamento e la demotivazione che si evidenziano nelle diverse componenti del Paese faccia presagire un progressivo avvicinamento verso il baratro del “tutti contro tutti”.
Ma il presente, pur essendo pieno di incognite, è altrettanto pieno di speranza e reca dentro di sé un’inestinguibile voglia di risollevarsi. Certo, parlare di speranza in un momento come questo può sembrare a dir poco velleitario e utopistico. Eppure sì, possiamo parlare di speranza perché non è ancora arrivata la fine e se tutte le componenti della società impegnassero al meglio le proprie abilità e capacità, potremmo senza dubbio risorgere e superare il momento difficile.

Questo è possibile solo se TUTTI INSIEME diamo il nostro contributo positivo, ad esempio facendo vincere la solidarietà e la condivisione sull’egoismo, donando l’ascolto e una parola di conforto a chi è più debole, proponendo e sviluppando idee finalizzate al bene comune con creatività e abilità. Riflettendo sugli aspetti positivi nelle avversità e valorizzando al meglio quanto possediamo.
Ogni cambiamento è possibile se insieme partecipiamo e costruiamo le soluzioni che ci permettano di migliorare il presente e di costruire con generosità il futuro.

La nostra società è piena di persone impegnate a costruire il proprio presente per migliorare il domani; come ad esempio i migranti, gente partita dalla propria terra (per fuggire dalla fame, dalla guerra, dalla mancanza di libertà…) in cerca di dignità, di un’occasione di riscatto. Ebbene queste persone, anche se talvolta poco scolarizzate, mettono in campo valori e risorse ormai dimenticate nella nostra società “benestante”.

Prova cogliere l’occasione!

Che tu ci creda o meno, ogni occasione può essere quella giusta per fare qualcosa di concreto per il nostro presente o futuro, e se ciò avviene, vorrà dire che avremo investito bene il nostro tempo.
Se ci venisse offerta un’opportunità: di studiare, di apprendere, di lavorare, di fare amicizia, di condividere momenti ecc., e a priori la rifiutassimo, ci rimarrebbe il rimorso di non aver neanche provato… e vi assicuro che è una brutta sensazione.
Molte volte le occasioni ce le dobbiamo creare, questo significa che ognuno di noi è chiamato a fare un piccolo investimento, ad esempio: essere più informati, utilizzare al meglio il proprio tempo, fare scelte ponderate, rivedere ciò che è necessario e ciò che è superfluo, rinunciando al di più.
Questo significa rimodulare la propria vita.
Voi ragazzi del Faro, che frequentate i corsi, dovreste vedere questo momento come un investimento, un’occasione per conoscere più a fondo voi stessi, che può a breve rendervi autonomi e indipendenti, ma soprattutto che può farvi scoprire potenzialità e abilità che vi erano sconosciute. E non è poco di questi tempi.
Per noi operatori questo è il vero premio per quanto facciamo insieme ogni giorno.
Buon proseguimento e che ogni vostro tentativo accresca le vostre possibilità di successo.

CONDIVIDI