UNA COLAZIONE DA SOGNO AL FARO

08-06-2016
Gli allievi pasticcieri hanno presentato oggi il risultato del loro lavoro. A poco più di una settimana dall’ultima prova, i progressi compiuti saltano agli occhi e non sfuggono al palato
Autore: 
Silvia Lanzano
Colazione al Faro, gli allievi in sala degustazione

Zeppole con crema chantilly, lingue di gatto, cuori di pasta sfoglia, diamantini al cacao, torta con marmellata di visciole, torta di mele con farina di riso, ciambelline al cacao con yogurt, frollini, bignè farciti con panna e con pistacchio, sachertorte, torta moretta con nutella e panna.

Non è il sogno di un goloso impenitente, ma la carta delle specialità che gli allievi del corso di pasticceria hanno presentato oggi durante la colazione al Faro.

A poco più di una settimana dall’ultima prova, i progressi compiuti dai ragazzi della classe di Claudia Marini saltano agli occhi e non sfuggono al palato.

Un risultato eccezionale che non si improvvisa, ma si costruisce giorno dopo giorno, con impegno e tanta determinazione: “Lunedì abbiamo iniziato a lavorare preparando i bignè e la base per le torte – ci ha spiegato la docente del corso - ieri la sacher, il resto è estemporaneo”.

Soddisfatti anche i ragazzi. Così Diallo, che ha tratto un primo bilancio della sua esperienza come allievo pasticciere al Faro: “Sta andando molto bene: anche la velocità è migliorata rispetto all’inizio. La difficoltà maggiore per ora è lavorare in autonomia”.

Sulla stessa linea Giacomo, che ha notato “un miglioramento personale e come gruppo: anche il lavoro di squadra tende a migliorare, così come la manualità di ciascuno”.

Jamaica ci ha spiegato come si svolgono le attività durante le lezioni in laboratorio: “Quelle che vedete oggi sono lavorazioni più complesse rispetto alla volta scorsa”. E il risultato è ancora più apprezzabile: “Ci siamo trovati tutti bene, in gruppo si lavora bene”.

Sì, perché il lavoro è organizzato per gruppi, ciascuno con compiti ben precisi. E quello di Jamaica era responsabile “del confezionamento dei bignè con la panna e con il pistacchio, della torta moretta, del ciambellone al cacao e dei diamantini”.

 

Colazione al Faro: Gli allievi in sala degustazione (Foto Roberta La Marra)

CONDIVIDI