ALLA LUCE DEL FARO

10-12-2017
Dieci storie in salita di giovani coraggiosi. Il nuovo libro di Roberto Scanarotti restituisce il cammino della Fondazione Il Faro, “scrigno di racconti stra-ordinari”
Autore: 
Silvia Lanzano
Alla luce del Faro, il nuovo libro di Roberto Scanarotti

Era il 1997, quando Susanna Agnelli decise di accendere una luce per i giovani in difficoltà a Roma, nel quartiere Gianicolense. Sono trascorsi da allora venti anni, e la Fondazione Il Faro continua ogni giorno ad accogliere, ascoltare e restituire fiducia a quanti si trovano a bussare alle sue porte.
Proprio come racconta il bel libro di Roberto Scanarotti, “Alla luce del Faro” (Equinozi, 2017), una iniziativa che celebra il lavoro della Fondazione di Susanna Agnelli, attraverso il racconto di dieci ex allievi, Abubacar, Alessio, David, Ermir, Giordana, Heidy, Mamadou, Marco, Pinky e Roberta.
Giovani coraggiosi” - come recita il sottotitolo del libro - e “in salita”: tutti accomunati da un vissuto duro, spesso drammatico, alle spalle e dalla volontà di “farcela”, nonostante tutto.
“Qui non si raccontano storie in discesa – chiarisce nella prefazione il direttore del Faro Gianni Del Bufalo - ma percorsi impervi, successi costati cari, cambi di rotta quando tutto sembrava segnato; sono storie di gente forte che ha imparato a navigare con le onde alte”.
Una narrazione appassionante e con un lieto fine garantito. “Oggi alcuni di questi allievi sono diventati docenti, lavoratori con mansioni di responsabilità all’interno delle proprie aziende, imprenditori, padri e madri di famiglia”, ricorda nel testo Massimo Biagiotti Lena, direttore didattico della Fondazione. “Oggi possiamo dire che queste persone partecipano al tessuto sociale ed economico del Paese Italia”.
Le dieci storie raccolte con cura e affetto dallo scrittore – “scrivano”, come ama definirsi Scanarotti, giornalista e già autore di importanti lavori sulle storie di vita e di comunità – parlano infatti di “giovani che partono svantaggiati, ma che poi, imparando un mestiere, portano a termine un percorso di approfondimento non solo professionale, ma anche umano, incentrato sui valori della convivenza, della solidarietà e del rispetto”.
E così questo piccolo, prezioso libro ci rivela quello “scrigno di racconti stra-ordinari” che è il Faro, secondo la bella definizione di Scanarotti. La fatica della navigazione e la luce delle vite narrate, che come lampare nel mare risplendono attraverso queste pagine per invitarci – come ricorda l’autore -  “a non cedere di fronte agli ostacoli, a lottare sempre per affermare la propria dignità”.
Clicca qui per guardare il book trailer

Parole chiave: 
CONDIVIDI