Le Attività

Il Faro realizza attività di formazione, orientamento e accoglienza.


FORMAZIONE

FormazioneLa Fondazione realizza corsi di formazione professionale completamente gratuiti e facilita l’inserimento lavorativo dei giovani beneficiari, spesso segnalati dalle strutture che si occupano di disagio sociale.
Ciascun corso prevede lezioni teoriche e pratiche e ha una durata di due-tre mesi, per consentire l’acquisizione in breve tempo di conoscenze, competenze e abilità spendibili sul mercato del lavoro.
Il Faro arricchisce giorno dopo giorno la sua proposta formativa, per offrire ai giovani corsi sempre aderenti ai trend indicati dal mondo del lavoro.
Scelta strategica della Fondazione è quella di offrire un servizio specifico ad una fascia di utenti che hanno bisogno di fare “il primo passo”, di acquisire cioè un livello di competenze professionali che favorisca l'ingresso nel mondo del lavoro, con quella “eccellenza di base” sempre più spesso riconosciuta e apprezzata dalle imprese.
Nei suoi anni di attività il Faro ha realizzato 131 corsi, formando oltre 2100 allievi, il 40% dei quali ha trovato lavoro già nei primi mesi successivi alla conclusione della formazione.

I sondaggi effettuati a campione nell’anno successivo a quello di realizzazione dei corsi indicano una percentuale di inserimento lavorativo superiore al 60%, con risultati più elevati concentrati nell’area “ristorazione” (barista 64%, pizzaiolo 71% e aiuto cuoco 69%) e nel settore “acconciatore” (80%).

OrientamentoORIENTAMENTO

Nel corso degli anni, uno dei bisogni evidenziati dai ragazzi è stato quello di ricevere un buon orientamento al lavoro. Il Faro fornisce agli allievi gli strumenti di base necessari per affrontare in autonomia la stesura del curriculum e della lettera di presentazione, per saper rispondere a un’offerta di lavoro e sostenere un colloquio di lavoro.
Altrettanto importante per la crescita personale e professionale è l’orientamento alla persona, rispetto alle proprie capacità e competenze.
Il Faro ha stretto accordi di collaborazione con altri enti, quali la Fondazione Adecco, per approfondire e sviluppare in questo senso il servizio reso agli allievi.


ACCOGLIENZA

Negli ultimi anni il Faro ha ospitato numerosi gruppi di persone in grave difficoltà.
La prima esperienza è avvenuta nel 2000, quando la Fondazione ha accolto 16 ragazzi provenienti dall’Albania.
Successivamente sono state tante le persone che hanno trovato accoglienza al Faro.
Negli ultimi anni il Faro ha ospitato, in collaborazione con la Croce Rossa, con il Comune di Roma e il Centro Astalli:
nel 2009, per 50 giorni, 53 persone di nazionalità marocchina che avevano perso la casa in un incendio;
nel 2010, per 3 mesi, 26 haitiani in maggioranza bambini, giunti in Italia a seguito del terremoto che ha colpito l’isola, per permettere loro di proseguire cure particolari nelle strutture mediche italiane;
da gennaio 2010, 40 giovani richiedenti asilo / rifugiati di nazionalità afghana che dormivano lungo i binari della stazione Ostiense di Roma.

CONDIVIDI